Soffia, spegnimi, sono così triste, non so perchè (Country House).

Soffia, spegnimi, sono così triste, non so perchè (Country House).

Copyright Heath Smith

Copyright Heath Smith

(And so the story begins)
City dweller, successful fella
Thought to himself
Oops I’ve got a lot of money
I’m caught in a rat race terminally
I’m a professional cynic
But my heart’s not in it
I’m paying the price of living life at the limit
Caught up in the century’s anxiety
It preys on him, he’s getting thin

Now he lives in a house, a very big house in the country
Watching afternoon repeats
And the food he eats in the country
He takes all manner of pills
And piles up analyst bills in the country
It’s like an animal farm,
Lots of rural charm in the country

Now he’s got morning glory, and life’s a different story
Everything going Jackanory
In touch with his own mortality
He’s reading Balzac, knocking back Prozac,
It’s a helping hand
That makes you feel wonderfully bland
Oh, it’s the century’s remedy for the faint at heart,
A new start

He lives in a house, a very big house in the country
He’s got a fog in his chest
So he needs a lot of rest in the country
He doesn’t drink smoke laugh
He takes herbal baths in the country
Oh, it’s like an animal farm
But you’ll come to no harm in the country

Blow blow me out I am so sad I don’t know why.

Blur, Country House
Traduzione

 

Non siamo neppure padroni di noi stessi.

Non siamo neppure padroni di noi stessi.

F.Hayez, Liegende Odaliske - F.Hayez / Reclining Odalisque / 1839 - F. Hayez, Odalisque allongee

Olivia
Non so neppur io quel che faccio. Temo che gli occhi siano stati cattivi consiglieri. Oh, fato, dispiega il tuo potere. Non siamo neppure padroni di noi stessi. Quel che è scritto si compia: così sia.

William Shakespeare, La dodicesima notte.

Affrontatela, attaccatela, corteggiatela, assalitela.

Affrontatela, attaccatela, corteggiatela, assalitela.

rinaldo-and-armida

Sir Andrew
Dio ti benedica, topolina.

Maria
Altrettanto a voi, signore.

Sir Toby
Abbordate, Sir Andrew, abbordate!

Sir Andrew
Chi è costei?

Sir Toby
La dama di compagnia di mia nipote.

Sir Andrew
Buona Madama Abbordaggio, non mi dispiacerebbe conoscervi meglio.

Maria
Mi chiamo Maria, signore.

Sir Andrew
Buona Madama Maria Abbordaggio…

Sir Toby
Vi sbagliate di grosso, amico. «Abbordate» significa affrontatela, attaccatela, corteggiatela, assalitela.

Sir Andrew
In fede mia, non oserei mai intraprenderla in compagnia di tutta quella gente. È questo il senso di «abbordate»?

Maria
Arrivederci, signori.

William Shakespeare, La dodicesima notte.

Finisce come una nota melanconica (Ancora quell’accordo!).

Finisce come una nota melanconica (Ancora quell’accordo!).

Francesco-Hayez-Meditazione-sulla-storia-d-Italia

Duca d’Illiria
Se la musica è l’alimento dell’amore, seguitate a suonare, datemene senza risparmio, così che, ormai sazio, il mio appetito se ne ammali, e muoia. Ancora quell’accordo! Finisce su una nota melanconica. Giungeva alle mie orecchie come dolce brezza che alita su un banco di violette, carpendone il profumo e diffondendolo. Basta! Non più. Non è più così dolce. Oh, spirito d’amore, quanto sei vivo e fresco! Sebbene tu sia immenso, come il mare, niente può penetrare in te, neppure il sentimento più potente e sublime, senza svilirsi e deprezzarsi, in un istante. Così multiforme si presenta amore, da esser, lui solo, il trionfo della fantasia.

William Shakespeare, La dodicesima notte

Quella gente viaggiava all’estero come andava in prigione.

Quella gente viaggiava all’estero come andava in prigione.

Alla piccola Dorritt pareva che la società in mezzo alla quale vivevano assomigliasse a Marshalsea (la prigione dei debitori di Londra: ndr), sebbene in una sfera superiore. Quella gente viaggiava all’estero come andava in prigione: per debiti, per ozio, per compagnia, per curiosità e in generale perché non sapeva cosa fare in casa propria. Arrivavano nelle città straniere affidati alla custodia dei corrieri, come i debitori arrivavano alla prigione con le guardie, viaggiavano nelle chiese e nelle gallerie come i prigionieri vagavano nel cortile con monotonia e stanchezza (…). Quando partivano erano invidiati da quelli che restavano, i quali fingevano di non avere alcuna voglia di andarsene e questa era invariabilmente l’abitudine di Marshalsea.

Charles Dickens, La piccola Dorritt

Un concetto di sé diverso (Una continua utilità all’inutile).

Un concetto di sé diverso (Una continua utilità all’inutile).

Leggendo Thackeray dobbiamo studiare la vanità come potenza sociale, che sposta chi la sperimenta in un concetto di sé diverso e perciò sovvertitore, che induce movimento. ma alla fine inconsistente, fedele alla natura immaginaria, da cui è originato. Un vuoto che non si sopporta e che si finge pieno, ma ritorna vuoto. E non è questo lo stato dell’anima al quale si affida l’inesausta crescita del capitalismo e, inoltre, la sua natura finta, fittizia, sognata smaniando di fronte alle vetrine nell’Ottocento o adesso ipnotizzati davanti al vetro di una tv o di un computer? E non è questo vuoto che alla fine scredita il capitalismo? All’inizio e alla fine di ogni smania per quanto è più materiale e corporeo c’è l’opposto: il vuoto ovvero quanto è incorporeo, ovvero quanto è inconsistente e inutile, privo di peso e, quindi, di valore. Questa è l’irriducibile contraddizione del capitalismo: una continua utilità all’inutile.

Geminello Alvi, Il capitalismo. Verso l’ideale cinese, Marsilio

“Ludicrous clothes and grotesque, self-invented accent” (Maverick Violinist).

“Ludicrous clothes and grotesque, self-invented accent” (Maverick Violinist).

Kennedy was attacked for his approach to classical music by John Drummond in 1991, who called him “a Liberace for the Nineties” and criticised his “ludicrous clothes and grotesque, self-invented accent.”

da wikipedia