Quegli uomini amano senza riserve.

Quegli uomini amano senza riserve.

Quegli uomini (…) amano senza riserve, non si risparmiano, vanno a tutte le partite, fanno il giro d’onore quando la squadra vince, e quelle vittorie rappresentano i giorni più belli della loro vita. Ne ho vista parecchia di gente così. E ho visto lo stesso genere di personaggi nel campo della letteratura: quelli che amano leggere. Anch’io amo leggere, ma a paragone con loro mi sento volgare e miscredente. Loro amano la lettura senza riserve. Ricevono dalla lettura ciò che essa deve dare, la sua essenza, l’interesse e il complemento della vita.

Vladimir Dimitrijević, La vita è un pallone rotondo, Adelphi, 2000.

Selezione (Reader’s Digest) chiude

READERS_DIGEST

Oggi abbiamo letto la notizia che la casa editrice americana Reader’s Digest Association ha chiesto la procedura del c.d. “Chapter 11”, ovvero quella che tutela i creditori in caso di bancarotta, pilotando il fallimento in maniera non traumatica.
Spiace per il fallimento, non saranno certo contenti i dipendenti.
Ma da vecchio amante dei libri, letti per intero, fatti propri, magari faticosamente, non riesco a dispiacermi della fine di un editore che ha fatto dello spezzatino, della pre-masticatura e dei tagli delle opere la propria ragione d’essere. Come faceva a starci Solgenitsin o Manzoni o Shakespeare dentro Selezione? Adesso, se mai qualcuno ha tentato di costringerli, non è più così: ed i lettori, vivaddio, devono fare i conti, piacevolmente faticosi, con l’interezza di tutte le opere e la grandezza degli scrittori e dei loro personaggi.