Noi andiamo, la bellezza resta.

Noi andiamo, la bellezza resta.

Ripeto: l’acqua è uguale a tempo, e l’acqua offre alla bellezza il suo doppio. Noi, fatti in parte d’acqua, serviamo la bellezza allo stesso modo. Toccando l’acqua, questa città migliora l’aspetto del tempo, abbellisce il futuro. Ecco la funzione di questa città nell’universo. Perché la città è statica mentre noi siamo in movimento. La lacrima ne è la dimostrazione. Perché noi andiamo e la bellezza resta. Perché noi siamo diretti verso il futuro e la bellezza è l’eterno presente. La lacrima è una regressione, un omaggio del futuro al passato. Ovvero è ciò che rimane sottraendo qualcosa di superiore a qualcosa di inferiore: la bellezza
all’uomo. Lo stesso vale per l’amore, perché anche l’amore è superiore, anch’esso
è più grande di chi ama.

Iosif Brodskij

Un individuo dovrebbe conoscere almeno un poeta dalla prima all’ultima pagina.

Un individuo dovrebbe conoscere almeno un poeta dalla prima all’ultima pagina.

Il meno che si possa dire è che un individuo dovrebbe conoscere almeno un poeta dalla prima all’ultima pagina: se non per prenderlo a guida nel viaggio attraverso il mondo, almeno per aver un metro con cui misurare il linguaggio. W. H. Auden potrebbe assisterci egregiamente nell’uno e nell’altro regno.

Iosif Brodskij