Il cielo è triste e bello come un grande altare (Armonia della sera).

Il cielo è triste e bello come un grande altare (Armonia della sera).

15072009(002)

Ecco venire il tempo in cui fremente sullo stelo
ogni fiore svapora come un incensiere,
i suoni e i profumi girano  nell’aria della sera,
valzer malinconico e languida vertigine!
Ogni fiore svapora come un incensiere;
il violino freme come un cuore straziato;
valzer malinconico e languida vertigine!
Il cielo è triste e bello come un grande altare.
Il violino freme come un cuore straziato,
un cuore tenero che odia il nulla vasto e nero!
Il cielo  è triste e bello come un grande altare
il sole è annegato nel suo sangue che coagula.
Un cuore tenero che odia il nulla vasto e nero,
raccoglie ogni vestigia del luminoso passato!
Il sole è annegato nel suo sangue che coagula..
Il tuo ricordo brilla in me come un ostensorio!

Charles Baudelaire, Les fleurs du mal

 

Profondo come la verginità.

Egon Schiele, Die Tanzerin

Dimmi, talvolta il tuo cuore s’invola, Agata,

Lontano dal nero oceano dell’immonda città,

Verso un altro oceano in cui brilla lo splendore.

Azzurro, chiaro, profondo, come la verginità?

Charles Baudelaire, “Moesta et errabunda”, Les Fleurs du mal, 62