Ed anche quando starò male sarò troppo stanco, come fuoco avanzerò per prender tutto quanto (morirò da re).

Ed anche quando starò male sarò troppo stanco, come fuoco avanzerò per prender tutto quanto (morirò da re).

Hey, it’s Maneskin, yeah
E allora prendi la mia mano, bella señorita
Disegniamo sopra il mondo con una matita
Resteremo appesi al treno solo con le dita
Pronta che non sarà facile, tutta in salita
Allora prendi tutto quanto
Baby, prepara la valigia
Metti le calze a rete, il tacco
Splendiamo in questa notte grigia
E amore accanto a te, baby accanto a te, io morirò da re
E amore accanto a te, baby accanto a te, io morirò da re
E amore accanto a te, baby accanto a te, io morirò da re
E amore accanto a te, baby accanto a te, io morirò da re
Ed anche quando starò male sarò troppo stanco
Come fuoco avanzerò per prender tutto quanto
Ciò che aspetta ed esser pronto ad affrontare il branco
Non voglio tornare indietro, adesso parto
Allora baby
Annunci

Ma se stai fermo non saprai mai completamente perché stai bruciando (Be still my earth).

Ma se stai fermo non saprai mai completamente perché stai bruciando (Be still my earth).

Stai fermo mio cuore, perché se stai fermo non ti brucerai. E se stai fermo non ti farai male.

Ma se stai fermo non saprai mai completamente perché stai bruciando.

 

Like a wakening volcano I feel it start to rumble Be still my heart

Stay locked up Right where I put you Yeah, it’s for your own good Be still my heart.

‘Cause if you stay still You won’t get burned

And if you stand still You won’t get hurt

But if you stand still You’ll never know Why you burn at all.

Like a wakening volcano The blow’s inevitable

Please go back my heart

Don’t want a catastrophe Being burned by too many things, Please go back my heart

‘Cause if you stay where you are You’ll never get burned And if you stay where you are You’ll never get hurt But if you stay where you are You’ll never know Why you burn at all.

Like a wakening volcano We are ripped up and beginning to show No turning back my heart Love desire that’ll be never spoken Love that can fill the ocean

No turning back my heart No turning back my heart

Jacqui Treco

Primavera non bussa (che paura, che voglia che ti prenda per mano).

Primavera non bussa (che paura, che voglia che ti prenda per mano).

IMG_6184

Primavera non bussa lei entra sicura
come il fumo lei penetra in ogni fessura
ha le labbra di carne i capelli di grano
che paura, che voglia che ti prenda per mano.
Che paura, che voglia che ti porti lontano.

Fabrizio De Andrè, Un chimico.

Ho un’anima insaziata (Ai vida).

Ho un’anima insaziata (Ai vida).

Copyright Garry Winogrand

Copyright Garry Winogrand

Porque é longa a minha sede

Trago a alma insaciada

Uma voz sem tom nem tempo

Age oculta, p’la calada

 

Sou a solidão do tempo

Quando o nevoeiro cerra

Sou a estranha flor ao vento

No esquecimento da terra

 

Num intenso gesto de alma, sou

Esta pena de me achar tão só

Tanto e tão pouco

Ai vida!

 

Porque é longa a minha sede

Busco a fonte desejada

Uma voz sem tom nem tempo

Que se oculta em mim, calada

Jorge Fernando

Vieni, prendimi per mano e portami via con te (Nha vida).

Vieni, prendimi per mano e portami via con te (Nha vida).

Lovers_at_the_Louvre

Nha Vida

Hoji n`odjal

Hoji n`odja homi di nha vida

Ê cenam Ku mon n`fica sima pomba perdida

N`amor bem dam razon di vivi

Bem intchi nha vida di kusa fasi

Nhas horas alegri n`krê passa Ku bó

Nhas horas tristi n`krê passa ku bó

Nha passa tempo n`krê passa ku bó

N`amor ami n`naci pam vivi ku bó

Bem pegam no mom Bem lebam ku bó

N`krê bai na bu ragass

Bem inxinam tudo kusa k`inda n`ka sabi

Bem lebam ku bó inxinam tudo kel ki bu prendi na vida

N`amor bem dam razom di vivi

Bem intchi nha vida di kusa fasi

N`sta raserva nha vida pa bó

N`amor ami n`naci pam vivi Ku bó

Ó kim sta ku bó pa mim mundo ka existi màss

Ó kim sta ku bó mundo feto só di nôs dôs

Lura

 

Vita mia

Oggi l’ho visto

Oggi ho visto l’uomo della mia vita

Mi ha fatto un cenno con la mano ed io mi sono sentita una colomba persa.

Amore mio, vieni a darmi ragione di vivere

e indicami cosa devo fare nella mia vita

nelle ore felici io vorrei stare con te

nelle ore tristi io vorrei stare con te

nel passatempo io vorrei stare con te Amore mio,

io sono nata per vivere con te!

Vieni prendimi per mano

e portami via con te

Vorrei andarmene tra le tue braccia

Vieni e insegnami tutto quello che ancora non so

vieni e insegnami tutto quello che tu hai imparato nella vita

Amore mio, vieni a darmi ragione di vivere

e indicami cosa devo fare nella mia vita

Riserverò la mia vita per te,

Amore mio, io sono nata per vivere con te!

Per me, quando sto con te il mondo non esiste più

Per me, quando sto con te il mondo è solo per noi due!

 

Arrivi tu, la mente torna.

Arrivi tu, la mente torna.

Derek Clark, Like a bird

Derek Clark, Like a bird

 

La mente va,
Dove va
Chissà
Mi sento donna così
Come mai?
Non c’è al mondo che
Ormai
Mi aspetta
Io lo so
Io voglio vivere
Anche per me,
Scoprire quel che c’è
Io voglio
Apro già la porta ma…
Arrivi tu
La mente torna
Il cuore mio
Quasi si ferma
E intorno a me
Lo spazio immenso
Che persino io
Non ho più senso
Arrivi tu
Il mondo è acceso
Quello che era mio
Tu l’hai già preso
Non ci son più per me
Esitazioni
Ti chiedo solo se mi perdoni

Non mi saluti
Ti siedi
E poi
Apri il giornale
Non guardi più me
Mi lasci sola così
Perché io volo senza te
Io voglio vivere
Anche per me
Scoprire quel che c’è
Io voglio
Sono già diversa ma
Mi parli tu
La mente torna
Il cuore mio
Quasi si ferma
E intorno a me
Lo spazio è immenso
Che persino io
Non ho più senso
Mi parli tu
Il mondo è acceso
Quello che era mio
Tu l’hai già preso
Non ci son più per me
Esitazioni
Ti chiedo solo
Se mi perdoni

Mina

Il mai detto, il mai fatto, il mai vissuto.

Il mai detto, il mai fatto, il mai vissuto.

Paris_Metro

Una signora, ieri, in metropolitana, ha passato tutto il tempo a cantare. Teneva tra le dita le ultime foglie e i pensieri dell’inverno. Cantava e nel respiro svelava il desiderio di una giornata al mare. La destinava a chissà chi quella canzone e il filosofo, accanto a me, dalla fermata Cipro fino a Termini, strappava a quel canto il più intimo dei segreti: è il non detto, il mai fatto e il mai vissuto. E’ un privilegio l’istante, “un sortilegio vivere nel pensiero”. Così cantava con Paolo Conte, “Tra le tue braccia”. Il mai detto, il mai fatto, il mai vissuto. Tutto il segreto dell’amore.

Pietrangelo Buttafuoco