Selezione (Reader’s Digest) chiude

READERS_DIGEST

Oggi abbiamo letto la notizia che la casa editrice americana Reader’s Digest Association ha chiesto la procedura del c.d. “Chapter 11”, ovvero quella che tutela i creditori in caso di bancarotta, pilotando il fallimento in maniera non traumatica.
Spiace per il fallimento, non saranno certo contenti i dipendenti.
Ma da vecchio amante dei libri, letti per intero, fatti propri, magari faticosamente, non riesco a dispiacermi della fine di un editore che ha fatto dello spezzatino, della pre-masticatura e dei tagli delle opere la propria ragione d’essere. Come faceva a starci Solgenitsin o Manzoni o Shakespeare dentro Selezione? Adesso, se mai qualcuno ha tentato di costringerli, non è più così: ed i lettori, vivaddio, devono fare i conti, piacevolmente faticosi, con l’interezza di tutte le opere e la grandezza degli scrittori e dei loro personaggi.

Annunci

Il giorno della battaglia 2

Si racconta che il principe di Condé dormì profondamente la notte avanti la giornata di Rocroi: ma, in primo luogo, era molto affaticato; secondariamente aveva già date tutte le disposizioni necessarie, e stabilito ciò che dovesse fare, la mattina.

Don Abbondio in vece non sapeva altro ancora se non che l’indomani sarebbe giorno di battaglia; quindi una gran parte della notte fu spesa in consulte angosciose.

Alessandro Manzoni, I Promessi Sposi