Affrontatela, attaccatela, corteggiatela, assalitela.

Affrontatela, attaccatela, corteggiatela, assalitela.

rinaldo-and-armida

Sir Andrew
Dio ti benedica, topolina.

Maria
Altrettanto a voi, signore.

Sir Toby
Abbordate, Sir Andrew, abbordate!

Sir Andrew
Chi è costei?

Sir Toby
La dama di compagnia di mia nipote.

Sir Andrew
Buona Madama Abbordaggio, non mi dispiacerebbe conoscervi meglio.

Maria
Mi chiamo Maria, signore.

Sir Andrew
Buona Madama Maria Abbordaggio…

Sir Toby
Vi sbagliate di grosso, amico. «Abbordate» significa affrontatela, attaccatela, corteggiatela, assalitela.

Sir Andrew
In fede mia, non oserei mai intraprenderla in compagnia di tutta quella gente. È questo il senso di «abbordate»?

Maria
Arrivederci, signori.

William Shakespeare, La dodicesima notte.

And you are so warm my wintertime love to be.

And you are so warm my wintertime love to be.

Magritte - Il fantino perduto

Wintertime winds blow cold the season
Fallen in love, I’m hopin’ to be
Wind is so cold, is that the reason?
Keeping you warm, your hands touching me

Come with me dance, my dear
Winter’s so cold this year
You are so warm
My wintertime love to be

Winter time winds blue and freezin’
Comin’ from northern storms in the sea
Love has been lost, is that the reason?
Trying desperately to be free

Come with me dance, my dear
Winter’s so cold this year
And you are so warm
My wintertime love to be

La, la, la, la

Come with me dance, my dear
Winter’s so cold this year
You are so warm
My wintertime love to be

The Doors
 

Forse fu colpa del tramonto.

hawaii tramonto dorato

Forse fu colpa del tramonto, i tramonti lo stordivano sempre. O forse fu la vicinanza del corpo di lei, di quella testa che gli arrivava appena alla spalla. In passato Prew aveva notato che la vicinanza di un corpo femminile tendeva a sconvolgere i suoi processi mentali, reazione che non poteva controllare e che volte lo stordiva ancora più dei tramonti; aveva capito, durante un discreto numero di anni, che le donne di solito non condividevano quella reazione, cosa che conferiva loro un certo vantaggio iniziale sugli uomini. Oppure fu solo la travolgente novità di tutto quello che gli stava accadendo, a cui non aveva avuto tempo di adattarsi.

James Jones, Di qui all’eternità.

Un posto nel mio cuore dove tira sempre il vento (Cara).

Un posto nel mio cuore dove tira sempre il vento (Cara).

Conosco un posto nel mio cuore
dove tira sempre il vento
per i tuoi pochi anni e per i miei che sono cento
non c’è niente da capire, basta sedersi ed ascoltare.

Lucio Dalla

Dorme il tuo respiro, dolce è la canzone, io devo scappare (la marmellata).

Dorme il tuo respiro, dolce è la canzone, io devo scappare (la marmellata).

Suonano le campane,
beati vanno in chiesa
mangio marmellata,
che mi porta indietro
quando già sapevo
cosa c’era più migliore.
Mentre il cielo si apre
quasi mi commuove,
stesi al paradiso.

E corro felice, come quando fischiavo via lontano
dai giorni della scuola
e nella stanza dalla finestra entravo
per rivederti ancora,
rubare marmellata.

Dorme il tuo respiro,
dolce è la canzone,
io devo scappare.

E corro felice, come quando fischiavo via lontano
dai giorni della scuola
e nella strada con la bocca piena,
mentre ti penso ancora
come alla marmellata.

Bobo Rondelli

http://www.youtube.com/watch?v=RcLLDDbGyTo

Ho spalancato le braccia corro volando da te (cose da fine del mondo stanno accadendo per me).

Ho spalancato le braccia corro volando da te (cose da fine del mondo stanno accadendo per me).


Tutta la gente per strada
guarda di qua e di là
vola nell’aria di festa
un aquilone sulla città.
Una canzone per strada
corre di qua e di là
va rimbalzando nel vento
come una bolla che non scoppia mai
che non scoppia mai
che non scoppia mai,
e a naso all’aria seguirai.
Ho spalancato le braccia
corro volando da te
cose da fine del mondo
stanno accadendo per me
stanno accadendo per me
Un motivo certo che c’è
tutto questo ha un suo perché
l’allegria nasce da me
perché mi sto innamorando di te.

Mina

Niente vale gli occhi di una fanciulla innamorata.

Niente vale gli occhi di una fanciulla innamorata.

On the street #4, Via Torino, Fnac, Milano. Copyright http://www.thethiefandthecobblers.com

(…) ha capito quel che si capisce solo quando è troppo tardi: niente vale gli occhi di una fanciulla innamorata, o nemmeno innamorata ma che tu possiedi, in virtù di un qualcosa che non conosci e che nei momenti di esaltazione chiami miracolo.

Umberto Silva, Il Foglio, 4 febbraio 2012

Let me be your country man (Country Girl).

Let me be your country man (Country Girl).

Bo Bartlett

Winding paths
through tables and glass
First fall was new
Now watch the summer pass
So close to you.

Too late to keep the change,
Too late to pay,
No time to stay the same
Too young to leave.

No pass out sign on the door
set me thinking
Are waitresses paying the price
of their winking?
While stars sit in bars and decide
what their drinking,
They drop by to die ‘cause it’s
faster than sinking.

Too late to keep the change,
Too late to pay,
No time to stay the same
Too late to keep the change,
Too late to pay,
No time to stay the same
Too young to leave.

Find out that now was the answer
To answers that you gave later
She did the things
that we both did before, now,
But who forgave her.

If I could stand to see her crying
I would tell her not to care.
When she learns of all your lyin’
Will she join you there?

Country girl I think you’re pretty,
Got to make you understand,
Have no lovers in the city,
Let me be your country man.
Got to make you understand.

Crosby, Stills, Nash and Young

Un’occhiata chiaramente tempestosamente inoppugnabilmente diceva tu sei innamorata di me.

Un’occhiata chiaramente tempestosamente inoppugnabilmente diceva tu sei innamorata di me.

liù

ieri mattina passava (..) e l’ho guardato. si è fermato fingendo di allacciarsi una scarpa e ha risposto al mio sguardo. con un occhiata chiaramente tempestosamente inoppugnabilmente diceva tu sei innamorata di me

Werther

Diceva proprio così?

liù

senza ombra di dubbio

Umberto Silva, Nessuno dorme, il notes magico

Mi sono dannata l’anima per quell’uomo (il fegato di essere innamorata).

Mi sono dannata l’anima per quell’uomo (il fegato di essere innamorata).

“Mi sono dannata l’anima per quell’uomo” bisbigliò la donna con la sua calma voce spassionata, le labbra che si muovevano appena. Era come se ripetesse una ricetta per il pane. “Ho fatto i turni di notte a servire ai tavoli per poterlo vedere la domenica in prigione. Ho vissuto per due anni in una stanza sola, facendomi da mangiare su un fornello a gas, perché glielo avevo promesso. Gli ho mentito e ho fatto dei soldi per tirarlo fuori di prigione, e quando gli ho detto come li avevo fatti mi ha preso a botte. E adesso dovevi arrivare qui dove nessuno ti vuole. Nessuno ti ha chiesto di venire. Non gliene frega nulla a nessuno se hai paura o no. Paura? Tu non hai neanche il fegato di avere davvero paura, come non ce l’hai di essere innamorata.

W.Faulkner, Santuario, Adelphi