Esotismo: far finta di essere sani.

delacroix29

Viene in mente, leggendo Angiolo Bandinelli ed il suo bellissimo articolo sull’illusione esotica su Il Foglio di sabato 8 agosto, la canzone di Gaber, Far finta di essere sani. “Un uomo con tanta energia, che va a realizzarsi in India o in Turchia, il suo salvataggio è un viaggio in luoghi lontani, far finta di essere sani (…).”
Bandinelli dice che “L’esotismo legge superficialmente l’Oriente, i mondi diversi dall’Occidente. Da Delacroix o da Ingres in poi, l’esotismo pittorico accarezza ed adula la realtà, si sofferma sulla sua superficie, sul visibile, restandone affascinato, ma perlopiù senza tentare di penetrarne l’essenza nè ponendosi di fronte ad essa con un atteggiamento di ricerca etica”.