E non so nemmeno cosa potrebbe fare uno, per meritarsela.

E non so nemmeno cosa potrebbe fare uno, per meritarsela.

Non sembra, ma è davvero parecchio. Era arrivata qui con la sua famiglia su un carro coperto che veniva dall’Oklahoma. Avevamo tutti e due diciassette anni quando ci sposammo. La luna di miele la passammo a Dallas, alla fiera del bestiame. Si rifiutarono di affittarci una stanza. Dicevano che nessuno di noi due sembrava abbastanza vecchio da poter essere sposato. In questi sessant’anni non è passato un solo giorno senza che io ringraziassi Dio per quella donna. Non ho fatto niente per meritarla, te lo dico francamente. E non so nemmeno cosa potrebbe fare uno, per meritarsela.

Cormac McCarthy, Città della pianura, Einaudi

2 pensieri su “E non so nemmeno cosa potrebbe fare uno, per meritarsela.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.