Lungi dal vincere la morte, la si è moltiplicata.

Lungi dal vincere la morte, la si è moltiplicata.

La modernità, nella sua stessa generosità, è fondata sulla fiducia nel progresso dunque. Promuove una certezza a nostra misura, una certezza mel nostro potere perché è precisamente la certezza che l’uomo ha il potere di stabilire con le sue proprieforze un regno di giustizia e di pace, e, non più per grazia divina, ma con la scienza e le arti, di vincere la morte. Ma questa certezza ideologica è crollata. Lungi dal vincere la morte, come sognava ingenuamente lo zio Kolja, la si è moltiplicata. Lungi dal delucidare il suo mistero, lo si è ispessito fino alle tenebre più opache. Tre nomi propri bastano a dimostrarlo: Kolyma, Auschwitz, Hiroshima. La nostra generazione non crede più alle utopie politiche o estetiche perché porta il bilancio dei loro stermini.

Fabrice Hadjadj, Meeting di Rimini, 25 agosto 2011

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.