Adesso posso sopportare qualsiasi cosa.

Adesso posso sopportare qualsiasi cosa.

“Gambe lunghe, braccia sottili, meline alte – una figurina infantile non più proprio bambina, non ancora donna, si muoveva rapida, stirandosi le calze, infilandosi sinuosa nell’abitino stretto. Adesso posso sopportare qualsiasi cosa, pensò calma, con una sorta di sordo, spento stupore; posso proprio sopportare qualsiasi cosa”.

W.Faulkner, Santuario, Adelphi