Esiste qualcosa di peggio del farsi domande troppo presto nella vita, è farsele troppo tardi.

Esiste qualcosa di peggio del farsi domande troppo presto nella vita, è farsele troppo tardi.

Lo amavano tutti, una persona assolutamente per bene che avrebbe potuto sfuggire per sempre agli stupidi sensi di colpa. S’intendeva di guanti, e non c’era alcun motivo per cui dovesse occuparsi d’altro. Invece è stato tormentato dalla vergogna, dall’incertezza e dal dolore per il resto della vita. Gli incessanti interrogativi di una coscienza adulta non hanno mai rappresentato un ostacolo, per lui. Il senso della vita lo trovava, in qualche modo. Non voglio dire che fosse un uomo semplice. Alcuni credevano che lo fosse perché per tutta la vita è stato buono. Ma Seymour non è mai stato semplice. La semplicità non è mai così semplice. Tuttavia c’è voluto un certo tempo perché cominciasse a farsi domande. E, se esiste qualcosa di peggio del farsi domande troppo presto nella vita, è farsele troppo tardi.

Philip Roth, Pastorale americana, Einaudi