Il vostro mondo vacilla su un vuoto labirinto di domande.

Il vostro mondo vacilla su un vuoto labirinto di domande.

Forse in punto di morte il pretendente capirà che è stata la sua fame di mistero a distruggerlo (…). Questo è ciò che ti ha portato qui, ciò che vi porterà sempre tutti qui. Quelli come te non tollerano l’idea che il mondo sia piatto. Che non contenga niente all’infuori di ciò che si vedono davanti (…) il vostro mondo vacilla su un muto labirinto di domande. E noi vi divoreremo, amico mio. Voi e tutto il vostro pallido impero.

Cormac McCarthy, Città della pianura, Einaudi