Un grande amico, lo qual mi solea In ogne mio sconforto confortare (Il Fiore XI).

Un grande amico, lo qual mi solea In ogne mio sconforto confortare (Il Fiore XI).


Ragion si parte, udendomi parlare,
E me fu ricordato ch’i’ avea
Un grande amico, lo qual mi solea
In ogne mio sconforto confortare;
Sì ch’i’ no’l misi guari a ritrovare,
E dissigli com’e’ si contenea
Lo Schifo ver’ di me, e ch’e’ parea
Ch’al tutto mi volesse guer[r]eggiare.
E que’ mi disse: «Amico, sta sicuro,
Ché quello Schifo si à sempre in usanza
Ch’a·cominciar si mostra acerbo e duro.
Ritorna a·llui e non ab[b]ie dottanza:
Con umiltà tosto l’avrà’ maturo,
Già tanto non par fel né san’ pietanza».

Dante Alighieri, Il Fiore