Chiagneva sempre ca durmeva sola (Fenesta ca lucive).

Chiagneva sempre ca durmeva sola (Fenesta ca lucive).

Fenesta ca lucive

Fenesta ca lucive e mo nun luce…

sign’è ca nénna mia stace malata…

S’affaccia la surella e che me dice?

Nennélla toja è morta e s’è atterrata…

Chiagneva sempe ca durmeva sola,

mo dorme co’ li muorte accompagnata…

“Cara sorella mia, che me dicite?

Cara sorella mia che me contate?”

“Guarde ‘ncielo si nun me credite.

Purzi’ li stelle stanno appassiunate.

E’ morta nenna vosta, ah, si chiagnite,

Ca quanto v’aggio ditto e’ beritate!”

“Jate a la Chiesia e la vedite pure,

Aprite lo tavuto e che trovate?

Da chella vocca ca n’ascéano sciure,

mo n’esceno li vierme…Oh! che piatate!

Zi’ parrocchiano mio, ábbece cura:

na lampa sempe tienece allummata…”

Ah! nenna mia, si’ morta, puvurella!

Chill’uocchie chiuse nun l’arape maje!

Ma ancora all’uocchie mieje tu para bella

Ca sempe t’aggio amata e mmo cchiu’ assaje

Potesse a lo mmacaro mori’ priesto

E m’atterrasse a lato a tte, nennella!

Addio fenesta, rèstate ‘nzerrata

ca nénna mia mo nun se pò affacciare…

Io cchiù nun passarraggio pe’ ‘sta strata:

vaco a lo camposanto a passíare!

‘Nzino a lo juorno ca la morte ‘ngrata,

mme face nénna mia ire a trovare!…


Anonimo (attribuita a Vincenzo Bellini)

Annunci

Un pensiero su “Chiagneva sempre ca durmeva sola (Fenesta ca lucive).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.