29 settembre, S.S.Michele, Gabriele e Raffaele Arcangeli

F.Botticini, I tre Arcangeli con Tobia

Michele (Chi è come Dio?) è l’arcangelo che insorge contro Satana e i suoi satelliti (Gd 9; Ap 12, 7; cfr Zc 13, 1-2), difensore degli amici di Dio (Dn 10, 13.21), pretettore del suo popolo (Dn 12, 1).

Gabriele (Forza di Dio) è uno degli spiriti che stanno davanti a Dio (Lc 1, 19), rivela a Daniele i segreti del piano di Dio (Dn 8, 16; 9, 21-22), annunzia a Zaccaria la nascita di Giovanni Battista (Lc 1, 11-20) e a Maria quella di Gesù (Lc 1, 26-38).

Raffaele (Dio ha guarito), anch’egli fra i sette angeli che stanno davanti al trono di Dio (Tb 12, 15; cfr Ap 8, 2), accompagna e custodisce Tobia nelle peripezie del suo viaggio e gli guarisce il padre cieco.

La Chiesa pellegrina sulla terra, specialmente nella liturgia eucaristica, è associata alle schiere degli angeli che nella Gerusalemme celeste cantano la gloria di Dio (cfr Ap 5, 11-14; Conc. Vat. II, Costituzione sulla sacra liturgia, «Sacrosanctum Concilium», 8).

Certe domande corrono troppo in profondità.

Bo Bartlett

“Perché non dormi?” Perché voglio stare sola con me stessa ogni tanto, perché certe domande “corrono troppo in profondità”, perché c’è qualcosa che mi interessa.
Poi, quando proprio non riesco a trovare una soluzione, perché questa non dipende da me, allora, finalmente, mi affido.

M.

La vocazione implica l’esperienza del limite.

Edward Hopper, Railroad sunset

C’è solo una possibile risposta a tutta la gente che si lamenta dei miei personaggi “sgradevoli”. Uno scrive quello che può.

La vocazione implica l’esperienza del limite, ma solo pochi lo capiscono, se non praticano loro stessi un’arte.

Flannery O’Connor, A Cecil Dawkins, 19 maggio 1957

Only for you.

Edward Hopper, Corn Hill

Our House

I’ll light the fire
You put the flowers in the vase
That you bought today

Staring at the fire
For hours and hours
While I listen to you
Play your love songs
All night long for me
Only for me

Come to me now
And rest your head for just five minutes
Everything is good
Such a cosy room
The windows are illuminated
By the sunshine through them
Fiery gems for you
Only for you

Our house is a very, very fine house
With two cats in the yard
Life used to be so hard
Now everything is easy
‘Cause of you
And our la,la,la, la,la, la, la, la, la, la, la…..

Our house is a very, very fine house
With two cats in the yard
Life used to be so hard
Now everything is easy
‘Cause of you
And Our

I’ll light the fire
And you place the flowers in the jar
That you bought today

Crosby, Stills, Nash and Young

http://www.youtube.com/watch?v=NZtJWJe_K_w

Edward Hopper, Corn Hill

I nostri piani erano così ben pensati.

La realtà della morte ci ha raggiunti e la consapevolezza della potenza di Dio ha sfondato il nostro compiacersi come un proiettile nel fianco. Un senso di dramma, di tragedia, di infinito è sceso sopra di noi, riempiendoci di angoscia, ma più del dolore, di stupore.

I nostri piani erano così ben pensati, pronti per essere realizzati, ma con magnifica certezza Dio li ha messi da parte, dicendogli: “Avete dimenticato — i miei?”.

Flannery O’Connor, Flannery’s Journal

L’assetto della mia persona di fronte al sole, alla moglie, alle montagne, allo sguardo di Cristo.

Non è la coerenza con certe regole, ché questo è il moralismo: la moralità è l’assetto di fronte all’Essere.

E per avere questa simpatia di fronte all’Essere on occorre nessuna particolarità o speciale energia della volontà, qualche cosa per cui uno può essere santo perché ha questa energia mentre io che sono un poveretto non ce l’ho. La moralità non è questo, non è la capacità che io ho di essere coerente con certe regole, è piuttosto l’assetto della mia persona di fronte al sole, alla moglie, alle montagne, allo sguardo di Cristo.

Qualcuno di noi può alzare la mano e dire che a lui manca qualcosa per cedere a questo sguardo? Qualsiasi sia la situazione di difficoltà in cui è adesso, ha bisogno di qualche energia particolare? Semplicemente di cedere.

Julian Carròn

La verità è questo Amore che si è piegato sul nostro nulla.

Caravaggio, La chiamata di Pietro e Andrea

…senza che arrivi Uno che abbia pietà perfino di questo nostro tradimento, di questa nostra distrazione, e si imponga con evidenza ed attrattiva potenti, noi non Lo pensiamo come Andrea e Giovanni Lo pensavano mentre Lo sentivano parlare.

Questa è la verità. La verità non è qualcosa di astratto, è questo Amore che si è piegato sul nostro nulla, perfino sul nostro tradimento.

Julian Carròn

Della donna, come di me stesso, amo il mistero.

Marianne Breslauer, Autoritratto

Della donna, come dell’uomo e di me stesso, amo il mistero; lì arde il fuoco che non brucia ma scalda i nostri desideri, le pentecostali lingue che pronunciano parole inaudite. Accanto a quel fuoco le donne tessono i propri destini, arabeschi la cui tenace trama è messa alla prova da colui che non conoscendo l’ora sempre onora l’appuntamento. La mia “antica vita / si screzia in una dolce / ansietà d’oriente”. Non potrei sopportare le mie notti al calor bianco se non fossero costellate dei vostri occhi, se i vostri veli non formassero una multicolore sciarada che da ogni parte mi avvolge, per un attimo di oblio rivelandomi a me stesso.

Umberto Silva, Il Foglio, 18 settembre 2010

Una stazione di servizi emotivi.

«Nietzsche ci ha avvertito da tempo che la morte di Dio è perfettamente compatibile con una “religiosità borghese” […]. Egli non ha pensato neppure per un momento che la religione fosse finita. Ciò che egli metteva in discussione è la capacità della religione di muovere la persona e aprire la sua mente […]. La religione è divenuta un prodotto di consumo, una forma di intrattenimento tra le altre, una fonte di conforto per i deboli […] o una stazione di servizi emotivi, destinata ad appagare alcuni bisogni irrazionali che essa è in grado soddisfare meglio di ogni altra cosa. Per quanto possa suonare unilaterale, la diagnosi di Nietzsche colpiva nel segno»

E.L. Fortin, The Regime of Separatism: Theoretical Considerations on the Separation of Church and State

Post di Matteo A.