Da fare invidia a Chubby Checker.

Uma Thurman, John Travolta Pulp fiction

VINCENT sorride e comincia a togliersi le scarpe. MIA, trionfante, scalcia le sue. Lui la prende per mano e la porta alla pista. I due stanno di fronte per il breve istante che precede l’inizio del ballo, poi entrambi si lanciano in un furioso twist. La versione di MIA del twist è quella di una gatta sensuale, VINCENT ha un perfetto aplomp, e si dedica a un movimento ritmico delle anche da fare invidia a Chubby Checker. Gli altri BALLERINI sulla pista tentano di fare lo stesso, ma VINCENT e MIA sembra che muovano le chiappe in sincronia. Sentono entrambi il ritmo e si scambiano sorrisi mentre intonano l’ultimo verso della canzone.

Quentin Tarantino, Pulp Fiction

Annunci

L’unica vita che valga la pena di essere vissuta.

Henry de Toulouse Lautrec, Il bacio

Si è messa a cantare. E’rimasta un’ora chiusa in bagno. A tavola si è probabilmente mostrata troppo allegra, a meno che, per evitare sospetti, non abbia finto di essere abbattuta.

Vive. Vivrà. Ha cominciato a vivere. La sua anima e la sua carne sono appagate. Lo incontrerà, rimarrà sola con lui, nuda contro di lui. Vivrà l’unica vita che valga la pena di essere vissuta.

Georges Simenon, La finestra dei Rouet, Adelphi