Ordinare l’istinto allo scopo.

Dove è la falsità di questa riduzione del desiderio a voglia, a istinto? Dice don Giussani: «L’uomo a differenza degli animali e delle altre cose è consapevole del rapporto che passa tra il suo emergente istinto e il tutto, cioè l’ordine delle cose». L’istinto non può essere staccato dalla totalità dell’io, con tutto lo slancio infinito che ha dentro. Perciò non c’è soltanto la voglia: io sono una istintività che ha la coscienza del fine, che ha tutta l’apertura all’infinito. Perfino uno come Pavese lo riconosce: «Quello che l’uomo cerca nel piacere è un infinito, e nessuno rinuncerebbe mai alla speranza di raggiungere questo infinito». Qual è allora il fine di questa istintività, di questa urgenza? Dice ancora don Giussani: «L’ordinare l’istinto allo scopo, cioè al tutto, [questo] è il fondamentale dono di sé al tutto». Questa istintività, urgenza, energia (questo complesso di dati) ci è stata data per darci, per ordinarla al tutto, perché è nel darsi al tutto che l’uomo si ritrova, come l’esperienza amorosa suggerisce. «L’amore – dice papa Benedetto nell’enciclica – è “estasi”, ma estasi non nel senso di un momento di ebbrezza, ma estasi come cammino, come esodo permanente dall’io chiuso in se stesso verso la sua liberazione nel dono di sé, e proprio così verso il ritrovamento di sé, anzi verso la scoperta di Dio».

L’ideale cristiano non è essere sassi, affettivamente handicappati; la questione è che la mia energia, tutto il mio desiderio di pienezza, con la mia istintività, trova compimento soltanto nel darsi al tutto, nel darsi all’infinito.

Julian Carròn

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.