Un paradosso inconcepibile: l’amore e l’Infinito

Infinito
Questo è il paradosso nell’amore tra l’uomo e la donna: due infiniti trovano due limiti. Due infinitamente bisognosi di essere amati trovano due fragili e limitate capacità di amare. Solo nell’orizzonte di un Amore più grande non si divorano nella pretesa, né si rassegnano, ma camminano insieme verso la pienezza di cui l’altro è segno.
R.M.Rilke

Cosa sarà che ti fa innamorare di una donna bassina e perduta?

una donna bassina e perduta
Cosa sarà che ti fa innamorare di una donna bassina e perduta?
Non mi interessa la bottiglia che “ti ubriaca anche se non l’hai bevuta”, anche se mi dà da pensare. E oltre 30 anni dopo questa canzone mi dà i brividi, a volte mi commuove e mi fa piangere.
No, mi interessa il perchè mi innamoro di una donna “bassina e perduta”: mi è capitato, in università, molti, forse troppi anni fa, lei non lo ha mai saputo, io so solo che mi piaceva e che tutto quello che mi stava accadendo rimise in discussione un rapporto che, di lì a poco, sarebbe comunque finito.
Ma la domanda è rimasta, cosa sarà che ti fa innamorare di una donna “bassina e perduta”? Ovvero per la quale non valgono canoni di bellezza speciali, non serve essere velina, non ci sono riscontri nel sentire comune? Cosa sarà? Vorrei parlarne con qualcuno.